CONVENTUL DE IARNA - Bucarest Romania 13 dicembre 2014...

CONVENTUL DE IARNA - Bucarest Romania 13 dicembre 2014

"Ed anche questa è andata! Si è concluso il "convento invernale", tenutosi a Bucarest, della Marea Loja Nationala Romana 1880, a cui hanno partecipato fratelli e sorelle di logge Francesi, Italiane, Rumene, Svizzere, Tedesche, Macedoni e Serbe.

Padrone di casa il Gran Maestro e Gran Commendatore Gen.le C. B. Savoiu. Folta la partecipazione italiana, con la prima volta dei fratelli e sorelle genovesi guidati dal Presidente della Federazione Logge di San Giovanni: Francesco Gerli. Tanti i Gran Maestri presenti, che hanno pronunciato le allocuzioni di rito.

Ho molto apprezzato le parole di Francesco Gerli, che ha concluso con "...noi non cerchiamo iscritti, cerchiamo iniziati": ha ricevuto un meritato "applauso massonico" ed un lusinghiero commento dello stesso Gen.le Savoiu, che ha sottolineato il carattere iniziatico della "condizione" di massone. Le lingue utilizzate sono state il rumeno, l'italiano, l'inglese ed il francese, tutte tradotte da fratelli poliglotti. Quindi un lunch veloce a buffet, che, come in questo caso, si è un po' trasformato in un assalto alla diligenza! Poi il Gran Gala serale: cantanti, cori, orchestre, balli, belle ed eleganti signore, cavalieri in "tiro" e vino e cibo a profusione: i più ardimentosi hanno continuato fino all'alba del giorno dopo...

Insomma la massoneria è anche un gran lavorio di mascelle e di "giri di pista" da ballo naturalmente! E' molto bello e piacevole sedere a tavoli cosmopoliti, dove le varie lingue s'intrecciano e si sovrappongono: ma ci si capisce sempre, e laddove manca la "parola" la mimica supplisce. Ammiro molto chi parla tre o quattro lingue: è questa una caratteristica che di frequente noto nei paesi del cosiddetto est Europa. Il Gran Maestro Gen.le Savoiu, o meglio il carissimo amico Costantin, con le sue 6, dico sei, lingue parlate fluentemente desta la mia più grande invidia: ma come farà..?

Sfolgorio di belle dame, che hanno molto colpito l'immaginazione dei fratelli italiani, e di flash degli onnipresenti telefonini: insomma un mare di fotografie. Ed a proposito dei fratelli è stata anche la prima volta di Max Mazza, un caro amico a cui sono particolarmente affezionato. E' incredibile la vita, con Max ci siamo conosciuti ad inizio anno sui tanti siti in FB, ed ora eccolo qui, in carne ed ossa, Fratello Apprendista e per di più a Bucarest, a brindare insieme: chi l'avrebbe mai detto! Il giorno dopo i festeggiamenti sono continuati in un locale molto tipico e famoso a Bucarest, con l'onnipresente pantagruelico pranzo...

Insomma tutta la MLNR1880 ed il Gran Maestro Gen.le Savoiu sono stati, come sempre, degli anfitrioni perfetti, piacevolissimi ed ospitali. Prossimo appuntamento in Italia, a primavera, per il convegno che organizzerà il SOMI a Marino: una manifestazione che ormai si ripete da anni sempre con rinnovato interesse e partecipazione: l'occasione per rivederci tutti e discutere dei tanti temi che ci appassionano, ma soprattutto per vivere imperdibili momenti di sincera fratellanza. Alla prossima!"

Fr Fortunato Guerra